NOTIZIE E CURIOSITÀ

Liguria: torna la tentazione di trasformare alberghi in residenze

 

Secondo il report di Francesco Gastaldi e Vittorio Ferri, ricercatori presso l'Università IUAV di Venezia nella situazione di crisi e di incertezza, la tendenza già in atto in Liguria di trasformare gli alberghi in edifici con altre destinazioni d’uso, in pratica residenze, è una scelta al vaglio dei proprietari e degli investitori. E può essere alimentata, oltre che dalla crisi del settore, anche dalla considerazione dei benefici sul patrimonio immobiliare derivanti dagli interventi di rigenerazione, nonché dall’offerta di bonus per la ristrutturazione degli immobili". Il freno alle trasformazioni era giunto dalla normativa regionale del 2008, che ha posto paletti per il cambiamento di destinazione d'uso di alberghi e ex hotel al verificarsi di alcune condizioni. Ma secondo Gastaldi e Ferri, "entrambe le norme intervengono a valle di un problema, l’inutilizzo e l’obsolescenza degli alberghi (in particolare quelli di categoria inferiore) e la scarsa redditività degli investimenti in immobili a destinazione alberghiera e della loro gestione, rispetto al problema a monte, la crisi del turismo alberghiero in Liguria confermata dalla scarsità dei nuovi investimenti da parte dei grandi investitori del settore". "La richiesta di cambi di destinazione d’uso degli alberghi, già in essere prima della crisi della pandemia, sarà destinata ad aumentare con il consenso dei proprietari e degli esercenti delle strutture", concludono i due ricercatori.

Fonte: Lavocedigenova.it

Condividi
Notizia precedente